Da non perdere
Più soggiorni, meno paghi!
Scopri di più
Perchè prenotare dal sito?
parcheggio gratuito
Perchè prenotare dal sito?
2 bottigliette d’acqua gratuite in camera all’arrivo
Perchè prenotare dal sito?
Accesso gratuito agli impianti sportivi e piscina stagionale
Perchè prenotare dal sito?
Uso gratuito di mountain bikes
Perchè prenotare dal sito?
Early Check-in e Late Check-out previa disponibilità su richiesta
  • check in
    check out
  • Adulti
    Camere
    Bambini
  • Prenota Ora
ita
menu
Camere
annia-spa
ristorante
Prenota Ora
chiudi
menu
prenota
vantaggi
dove siamo

Pizzo

Ridente località balneare posizionata su una rupe di tufo a picco sul mare, Pizzo è caratterizzata da un centro storico ricco di vicoletti e scalinate, che ne collegano la parte bassa (detta Marina) a quella alta. Quest’ultima si distingue per la presenza del Castello Aragonese e della caratteristica Piazza della Repubblica, con il suo suggestivo “spunduni”.

Cittadina molto vivace e ricca di negozi artigiani, ha origini medievali e si è fatta conoscere in tutto il mondo per la pesca e la conservazione del tonno e per la lavorazione del gelato, attività per le quali il Gruppo Callipo, non a caso, rappresenta una garanzia di qualità e di grande successo, riconosciuti anche a livello internazionale.

All’interno del Castello troviamo il Museo Murattiano, con una rappresentazione che ripercorre le ultime ore di vita di Gioacchino Murat, Re di Napoli e cognato di Napoleone, qui giustiziato il 13 ottobre 1815. Importanti anche il Duomo di S. Giorgio (XVII sec.) e la particolarissima Chiesetta di Piedigrotta, realizzata nel tufo e prospiciente la spiaggia.

Distanza dal Resort: 10 km circa

COME ARRIVARE

Procedere verso S.S.18. Svoltare a destra in S.S.18. Dopo 0,7 km svoltare a sinistra in S.S.522 e percorrere 5 km fino a Pizzo (Piazza della Repubblica, centro città).

Tropea - Capo Vaticano

Da molti considerata la “Perla del Tirreno”, Tropea è senza dubbio la località turistica più importante della regione. La parte vecchia del paese è posta su un promontorio di tufo che si affaccia direttamente su un’ampia spiaggia bianca e su uno specchio di mare dagli straordinari colori. Dal terrazzo si può, inoltre, ammirare la Chiesetta di S. Maria dell’Isola, simbolo della Calabria in tutto il mondo. Si tratta di un convento benedettino di origini medievali, che si erge su un suggestivo scoglio, legato alla terra da un lembo di spiaggia. Sempre nel centro storico, disseminato di negozi che offrono importanti esempi di artigianato locale, è da visitare la Cattedrale normanna. Considerata una delle stazioni balneari più rinomate del Mediterraneo e dotata di un efficiente porticciolo turistico, è nota anche per la squisita Cipolla Rossa.

Più a sud è ubicata Capo Vaticano, dove si ammirano panorami mozzafiato, splendide calette ed imponenti speroni rocciosi. Tra le spiagge più frequentate quelle di Baia di Riaci, Baia di Formicoli, Grotticelle e S. Maria. Su uno dei vari promontori a picco sul mare troviamo il Belvedere (99 m s.l.m.), da cui si può godere un panorama a perdita d’occhio, che va dalla punta nordorientale della Sicilia fino all’arcipelago delle Isole Eolie.

Distanza dal Resort: 40 km circa

COME ARRIVARE

Procedere verso S.S.18. Svoltare a destra in S.S.18 e, dopo 0,7 km, girare a sinistra in S.S.522 e percorrere 10 km. Svoltare a sinistra in Via Longobardi/S.S.522 e percorrere 23 km fino a Tropea.

Vibo Valentia

Capoluogo di provincia e maggiore centro della zona, presenta origini risalenti ai tempi della Magna Grecia. Sorse con il nome di Hipponion, come colonia dell’antica Locri Epizefiri.In seguito subì l’influssodella civiltà romana e fu ribattezzata Vibona. Durante il Medioevo passò ai Normanni, divenendo Monteleone. Dal 1928 riacquistò l’antica denominazione latina di Vibo Valentia.

Di particolare interesse il castello normanno-svevo, con al suo interno il Museo Archeologico Statale, e l’itinerario archeologico delle mura greche. Rilevanti anche il Duomo con le sue porte bronzee (XVII sec.), la Chiesa di S. Michele con il campanile del Peruzzi (XVI sec.) e la Chiesetta di S. Ruba, di origini bizantine.

Nella frazione Marina è ubicato un importante porto naturale a vocazione turistico- commerciale (un tempo noto come Porto Santa Venere), che nel periodo estivo offre collegamenti giornalieri per le Isole Eolie.

Tra le manifestazioni del luogo si ricorda la festa della Madonna a mare nel mese di agosto (terza domenica), famosa per la suggestiva processione nel porto, le cui acque vengono disseminate di innumerevoli lumini. L’evento termina con coloratissimi fuochi pirotecnici, che si riflettono in tutto lo specchio di mare circostante.

Distanza dal Resort: 20 km circa

COME ARRIVARE

Procedere verso S.S.18. Svoltare a destra in S.S.18. Dopo 0,9 km svoltare a sinistra per rimanere in S.S.18. Dopo 0,5 km entrare in autostrada A3 (direzione Reggio Calabria). Dopo 10,3 km uscire a S. Onofrio/Vibo Valentia. Svoltare a destra e procedere per 5 km fino ad arrivae a Vibo Valentia.

Serra San Bruno

Uno dei luoghi di maggiore interesse della nostra regione, Serra San Bruno è immersa nel verde delle Serre calabresi ed è ricca di gioielli architettonici di varie epoche. Fu fondata dal monaco Brunone di Colonia, che vi costruì il suo eremo dando vita all’Ordine dei Certosini. Meta di un turismo religioso ma non solo è la Certosa di Santo Stefano del Bosco, il primo monastero d’Italia ed il secondo in Europa dopo quello di Grenoble.

A Serra San Bruno è possibile visitare il Museo della Certosa, all’interno del quale si possono ammirare i capolavori dell’arte della spiritualità prodotti dai certosini; la Chiesa dell’Addolorata, la Chiesa dell’Annunziata, la Chiesa di Santa Maria dell’Eremo (o del Bosco) dove visse e morì San Brunone. Accanto ad essa si trova la Grotta in cui il Santo pregava e dormiva ed il laghetto dei Miracoli, che la tradizione vuole come il luogo in cui si trovassero le spoglie del Santo.

Distanza dal Resort: 40 km circa

COME ARRIVARE

Procedere verso S.S.18. Svoltare a destra in S.S.18. Dopo 0,9 km procedere in S.S.110. Dopo 20,1 km svoltare a sinistra in Via Roma/S.S.110. Seguire ancora la S.S.110 per 16 km fino a Serra San Bruno.

Stilo - Gerace - Locri

STILO. Centro di origine bizantina fra i più importanti della Calabria, aggrappato al Monte Cosolino. Fra i numerosi monumenti quello di maggiore interesse è la Cattolica, una chiesetta bizantina risalente al VII sec.a.C. costruita in mattoni, ben conservata.

GERACE. Fondata da profughi locresi nel IX sec. il suo nome deriverebbe dal bizantino Aghia (Santa) Ciriaca, o jerà akis (vetta sacra). Poggiata su un rilievo arenario, dalla sua posizione si domina la quasi totalità del territorio della Locride. Sebbene sia stata più volte saccheggiata dai saraceni e distrutta dai violenti terremoti, conserva intatto il suo centro storico che comprende il grandioso Castello (XII sec.), la Cattedrale in stile romanico-normanno (la più grande in Calabria), costruita parte sulla nuda roccia e parte su una cripta a croce greca, probabilmente su una basilica paleocristiana intorno all’anno 1000, e la Chiesa di San Francesco dalle forme romanico-ogivali del 1252.

LOCRI. Fondata nel VII sec. a.C. dai locresi su una località già abitata da popoli italici, oggi è uno dei più moderni centri della costa jonica calabrese e frequentata stazione balneare. Di grande interesse è la zona degli scavi archeologici (3 km dal centro) in cui si possono ammirare i resti di un tempio ionico (V sec. a.C.), del santuario di Persefone e di un tempietto di Athena. Inoltre, nell’area si trovano anche i resti di un teatro greco-romano e un fortilizio della Casa Marzano presso il quale ebbe luogo la battaglia tra Scipione e Annibale (205 a.C.). Nelle vicinanze degli scavi sorge l’Antiquarium che ospita materiale archeologico di notevole interesse.

Distanza dal Resort: 120 km circa

COME ARRIVARE

Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria (direzione SA) uscita Lamezia Terme. Immettersi nella S.S.280 Dei due Mari, all’incrocio di Catanzaro Lido svoltare a destra direzione Soverato – Reggio Calabria. Oppure imboccare la S.S.110 per Serra S. Bruno, S.P.95 Stilo Monasterace.

Reggio Calabria - Scilla

Città della Fata Morgana per l’effetto ottico secondo il quale sembrerebbe più vicina alla Sicilia di quanto in realtà non lo sia, Rhègion è stata una fiorente città della Magna Grecia (VIII sec. a.C.) grazie alla posizione strategica al centro di una delle vie di comunicazione più importanti del passato.

Delle antiche edificazioni rimangono solo alcuni resti di mura greche visibili sul Lungomare Falcomatà, che D’Annunzio definì “il più bel chilometro d’Italia”; il Castello Aragonese (XV sec.) costruito su una già esistente fortezza del 1027 di cui restano due torri cilindriche ed un tratto della cortina muraria; il Duomo, completamente distrutto e ricostruito in stile romanico che custodisce un pulpito marmoreo a bassorilievi, alcuni sepolcri e tele importanti.

Notevole valore a livello nazionale assume il Museo Archeologico con le tavolette di bronzo costituenti l’archivio della città di Locri, la testa di Apollo dell’età di Fidia proveniente da Crimisa, terrecotte votive arcaiche, parti di decorazioni architettoniche di templi dell’area reggina, monete greche e bizantine, opere di pittura di Mattia Preti e Antonello da Messina. Ma le attrazioni divenute il simbolo della città sono senza dubbio i Bronzi di Riace, le statue di due guerrieri greci dalle forme fisiche perfette, di cui rimane ignoto l’autore, rinvenute nelle acque di Riace il 16 Agosto 1972, affondate probabilmente in un naufragio.

Da non perdere una sosta nella mitica Scilla, centro arroccato alle pendici di un promontorio roccioso, noto per le caratteristiche case costruite sul pelo dell’acqua, per la gastronomia a base di pesce spada pescato dalle ormai poche spatare rimaste e per il Cerasolo di Scilla, vino gustoso prodotto in loco.

Distanza dal Resort: 105 km circa

COME ARRIVARE

Procedere verso S.S.18. Svoltare a destra in S.S.18. Dopo 0,9 km svoltare a sinistra per rimanere in S.S.18. Dopo 0,5 km entrare in autostrada A3 (direzione Reggio Calabria) e procedere per circa 100 km fino a Reggio Calabria.

Sila

La Sila è un grande altopiano che si estende per circa 2000 kmq nella parte centrale della Calabria. Boschi, radure e torrenti raggiungono un’altitudine di 1200 metri sul livello del mare culminanti nel Monte Botte Donato (1928 m). Compresa tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone, è divisa nelle tre aree Sila Grande (centro), Sila Piccola (Sud) e Sila Greca (Nord).

Per 75.700 ettari l’altopiano silano è tutelato, dal 2001, dal Parco Nazionale della Sila. Boschi verdi che costituiscono un microcosmo da scoprire attraverso l’escursionismo grazie al quale è possibile osservarne la flora, ma anche la fauna (lupo, volpe, scoiattoli, ghiri, lontra, picchio nero).

Distanza dal Resort: 123 km circa

COME ARRIVARE

Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria direzione SA. Uscire a Cosenza ed immettersi sulla S.S.107 direzione Spezzano Sila.

Offerte Speciali
Per riscoprire le antiche emozioni